Il portale della previdenza dei professionisti

logo-old.png
jfw_prefett_500x64_small.gif
Home arrow Ricerca Giuridica arrow CCNL autonoleggi
CCNL autonoleggi

ccnl autonoleggi - scheda sintetica, tabelle retributive ed altri aspetti della retribuzione, disciplina del rapporto di lavoro, inquadramento dei lavoratori

 

● Fonti di riferimento

c.c.n.l. 3 luglio 1996 

verbale di accordo 18 gennaio 2001 rinnovo

accordo 17 aprile 2003 economico

ipotesi di accordo 28 luglio 2006 rinnovo

accordo 2 maggio 2007 confluenza del settore soccorso e assistenza stradale

verbale di accordo 19 dicembre 2007 II biennio economico

accordo 18 dicembre 2010 rinnovo


● Parti stipulanti 

ANIASA e Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti-Uil


● Decorrenza e durata

1° agosto 2009 - 31 dicembre 2012


● Campo di applicazione

Imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio auto con autista, locazione automezzi, noleggio motoscafi, servizi turistici, posteggio e/o custodia autovetture su suolo pubblico e/o privato, lavaggio automatico e non automatico, ingrassaggio automezzi e prevalentemente attività di autofficina, attività di soccorso stradale e di assistenza alla mobilità, nonché le attività direttamente collegate, ai servizi di noleggio autoambulanza con conducente

 

INQUADRAMENTO DEI LAVORATORI

 

Livello

Declaratorie contrattuali

Quadro Q1 

Lavoratori che abbiano poteri di discrezionalità decisionale e ampie responsabilità gestionali nella conduzione e nel coordinamento di risorse e persone, in settori o servizi eterogenei di particolare rilevanza e complessità operativa e/o organizzativa.

Lavoratori che siano preposti, in condizioni di autonomia decisionale, con responsabilità ed elevata professionalità di tipo specialistico, alla ricerca ed alla definizione di progetti che implicano approfondita conoscenza delle connessioni tra il proprio settore e quelli correlati, di rilevante importanza, per lo sviluppo e l'attuazione degli obiettivi dell'impresa, verificandone la fattibilità economico/tecnica, garantendo specifico supporto sia nella fase di impostazione che in quella di sperimentazione e realizzazione, controllandone la regolare esecuzione e rispondendo dei risultati.

Quadro Q2

Lavoratori che abbiano poteri di discrezionalità decisionale e responsabilità gestionali nella conduzione e nel coordinamento di risorse e persone, in settori o servizi di particolare complessità operativa e/o organizzativa.

Lavoratori che siano preposti, in condizioni di autonomia decisionale, con responsabilità ed elevata professionalità di tipo specialistico, alla ricerca ed alla definizione di progetti per lo sviluppo e l'attuazione degli obiettivi dell'impresa, verificandone la fattibilità economico/tecnica, garantendo specifico supporto sia nella fase di impostazione che in quella di sperimentazione e realizzazione. controllandone la regolare esecuzione e rispondendo dei risultati.

A1

Lavoratori che con funzioni direttive sono preposti a servizi fondamentali di notevole ampiezza, che coordinano e controllano il lavoro di una o più unità operative e/o più unità organizzative di servizio e di supporto al business, ovvero che svolgono funzioni richiedenti conoscenze e capacità di elevato contenuto professionale, ai fini del perseguimento di importanti obiettivi aziendali.

A2

Lavoratori con funzioni direttive che, in possesso di adeguate competenze, esplicano una professionalità necessaria alla supervisione e al controllo di singole unità operative o di unità organizzative di servizio o supporto al business. Le mansioni implicano attività decisionali per il proprio ambito di competenza o attività di alta specializzazione e importanza comunque funzionali per lo sviluppo e per la realizzazione degli obiettivi aziendali.

B1

Lavoratori di concetto che, in possesso di ampie e consolidate competenze, operano nell'ambito di direttive aziendali, con autonomia ed iniziativa, anche coordinando lavoratori di livello inferiore.

B2

Lavoratori di concetto che, in possesso di specifiche competenze, operano nell'ambito di direttive aziendali, con autonomia ed iniziativa. Eventualmente anche coordinando lavoratori di livello inferiore.

B3

Lavoratori di concetto che, in possesso delle relative competenze, operano nell'ambito di direttive aziendali, agendo con limitati margini di autonomia

C1

Lavoratori che svolgono attività richiedenti una professionalità necessaria per la soluzione di problemi di media complessità in applicazione di conoscenze teorico-pratiche, agendo anche con margini definiti di autonomia nell'ambito di procedure e direttive

C2

Lavoratori che svolgono attività esecutive, che in applicazione di specifiche conoscenze teorico-pratiche acquisibili mediante addestramento ed esperienze equivalenti o derivate da abilitazioni professionali anche conseguite attraverso corsi di qualificazione, riqualificazione e perfezionamento nell'ambito di procedure e metodi operativi stabiliti.

C3

Lavoratori che svolgono attività esecutive in applicazione di conoscenze tecnico/pratiche acquisibili mediante addestramento sul campo e/o esperienze equivalenti, in applicazione di procedure e metodi operativi stabiliti

C4

Lavoratori che svolgono attività semplici a contenuto tecnico/manuale acquisibile attraverso breve periodo di pratica

 

 

ASPETTI DELLA RETRIBUZIONE

 

□ Retribuzione mensile


·       Divisore orario: 191 per il personale di custodia - guardiani notturni; 182 per il personale conducente di auto; 173 per il personale a 40 ore settimanali

·       Divisore giornaliero: 26

·       Retribuzione tabellare: minimi salariali.

·       Retribuzione base: retribuzione tabellare e indennità di contingenza.

·       Retribuzione individuale: retribuzione base e aumenti periodici di anzianità.

·       Retribuzione globale: retribuzione individuale, eventuali altri aumenti comunque denominati, indennità di mensa nelle località ove esiste e ogni altra indennità corrisposta a carattere fisso e continuativo, con esclusione di quanto erogato a titolo di rimborso spese e a carattere risarcitorio.

·       Indennità di funzione: è utile ai soli fini del computo del t.f.r., della tredicesima mensilità e della quattordicesima mensilità



Variazioni retributive per le varie decorrenze


Quadri - Impiegati - Operai

Livelli

Minimo 1/1/2011

Minimo 1/5/2011

Minimo 1/1/2012

Indennità di contingenza

E.d.r.

Indennità di funzione

 

Q1

1.358,17

1.425,34

1.455,19

529,75

10,33

67,00

 

Q2

1.358,17

1.425,34

1.455,19

529,75

10,33

51,00

 

A1

1.358,17

1.425,34

1.455,19

529,75

10,33

   

A2

1.276,68

1.339,81

1.367,87

527,49

10,33

   

B1

1.154,44

1.211,53

1.236,90

524,11

10,33

   

B2

1.100,12

1.154,52

1.178,70

522,46

10,33

   

B3

1.052,58

1.104,64

1.127,77

521,06

10,33

   

C1

1.032,21

1.083,25

1.105,94

520,75

10,33

   

C2

909,97

954,97

974,97

517,26

10,33

   

C3

848,85

890,83

909,48

515,67

10,33

   

C4

679,09

712,67

727,59

511,44

10,33

   

Scatti di anzianità

Maturazione: 9 scatti biennali fino al raggiungimento del 60% della retribuzione tabellare relativa all'ultimo livello di appartenenza e della contingenza, ivi compreso l'importo maturato nei precedenti livelli.

Decorrenza: dal mese immediatamente successivo a quello di compimento del biennio.

Passaggio di livello: il lavoratore mantiene l'importo degli scatti già maturati e ha diritto a maturare ulteriori scatti fino a raggiungere l'importo complessivo massimo suindicato.

Importi: liv. Q1, Q2 e A1 € 33,10; liv. A2, € 32,19; liv. B1, € 30,36; liv. B2, € 29,57; liv. B3, € 29,39; liv. C1, € 29,23; liv. C2, € 27,17; liv. C3, € 26,61; liv. C4, € 25,35.


Indennità

- Indennità maneggio denaro: compete al personale che normalmente ha maneggio di denaro con oneri per errore nella misura del 3% della retribuzione in vigore al 31 dicembre 2010.

- Indennità di lingue estere: qualora l'azienda richieda di parlare anche una o più lingue estere nell'esercizio delle prestazioni, deve corrispondere una indennità di euro 8,78 mensili.

- Indennità impiegati di banco imprese esercenti locazione automezzi: agli impiegati di banco per le particolari modalità di svolgimento delle mansioni tipiche assegnate è corrisposta un'indennità mensile dell'importo di euro 6,71, utile ai fini del calcolo dell'indennità sostitutiva di preavviso, del trattamento per festività, ferie, 13a e 14a mensilità.

- Indennità lavoro domenicale: per il lavoro prestato nelle domeniche con riposo compensativo deve essere corrisposta un'indennità di euro 5,00 per ogni domenica lavorata comprensiva dell'incidenza di tutti gli istituti contrattuali e non facente parte del trattamento di fine rapporto.

- Indennità di trasporto settore autonoleggio senza autista: compete per ogni giornata di effettiva prestazione presso gli aeroporti nella misura di euro 0,80 e presso le altre sedi euro 0,39. L'indennità è comprensive dell'incidenza nel trattamento per ferie, festività, 13a e 14°, non è corrisposta per malattia e infortunio e non entra a far parte del tfr.

- Indennità di trasferta settore noleggio autobus con conducente: al personale viaggiante compete il rimborso a piè di lista delle spese di vitto e alloggio con i seguenti massimali: in Italia per pernottamento, € 35,00, per ogni pasto € 15,00; all'estero per pernottamento € 48,00, per ogni pasto € 20.00.

In sostituzione, al personale viaggiante cui sia riconosciuto il trattamento di vitto e alloggio dei viaggiatori competono: in Italia, per assenze da 8 a 12 ore € 3,27, per assenze da 12 a 18 ore € 5,05, per assenze da 18 a 24 ore € 6,24; all'estero, per assenze da 8 a 12 ore € 3,86, per assenze da 12 a 18 ore € 5,64, per assenze da 18 a 24 ore € 6,83.

Il diritto al trattamento di trasferta è escluso nel caso in cui la durata del servizio extraurbano non superi le 6 ore continuative.

- Indennità di trasferta settore noleggio auto con autista: al personale viaggiante competono: in Italia, per pernottamento € 23,09, per ogni pasto € 11,16; all'estero, per pernottamento € 29,95, per ogni pasto € 15,44.

- Ticket restaurant (buono pasto) settore noleggio autobus con conducente: € 5,29 giornaliere.


□ Retribuzione ultramensile


Tredicesima mensilità

Corresponsione: entro il 20 dicembre

Misura: una mensilità di retribuzione globale

Maturazione: per dodicesimi, le frazioni di mese superiori a 15 giorni valgono come mese intero, mentre quelle inferiori non vendono considerate.


Quattordicesima mensilità

Corresponsione: entro il 15 luglio

Misura: una retribuzione globale mensile

Maturazione: per dodicesimi (dal 1° luglio dell'anno precedente al 30 giugno dell'anno in corso), le frazioni di mese superiori a 15 giorni valgono mese intero, mentre quelle inferiori non vendono considerate.

 

DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO

 

□ Prova


Livelli

Durata

A1

Mesi 5

A2 e B1

Mesi 4

B2, B3 e C1

Mesi 2

C2, C3 e C4

Mesi 1


□ Orario di lavoro


Orario settimanale

Personale addetto a lavori discontinui e/o di attesa:

a) 44 ore per il personale di custodia e guardiani notturni. Nel caso di prestazioni promiscue (custodia e guardiania e, per esempio, prestazioni di uomo di garage): 40 ore settimanali;

b) 42 ore per conducenti auto;

c) 40 ore per i conducenti di autobus e personale viaggiante, autisti di auto-furgoni e autotreni, soccorso stradale;

d) 40 ore per il rimanente personale.

Le prestazioni oltre l'orario contrattuale fino alla 60a ora sono compensate con quote orarie di retribuzione individuale con la maggiorazione del 20%.

Le prestazioni dei conducenti di auto oltre l'orario contrattuale settimanale di 42 ore fino alla 60a ora sono compensate con quote orarie di retribuzione individuale con la maggiorazione del 22%.

Per le aziende esercenti locazione automezzi, il prolungamento orario dalla 40a alla 48a ora è compensato con quote orarie di retribuzione individuale maggiorate del 22%.

L'orario è distribuito in 6 giornate ovvero in 5 qualora le esigenze tecnico-organizzative lo consentano.

In tal caso può essere richiesta la prestazione nel 6° giorno con conseguente attribuzione di una giornata di riposo e corresponsione della sola maggiorazione del 16% sulle quote orarie di retribuzione base. In caso di mancato godimento è corrisposta la retribuzione giornaliera e la relativa maggiorazione con assorbimento del predetto 16%.


Conducenti di autobus e personale viaggiante.

Impegno giornaliero, 12 ore nelle quali:

- si computano come orario effettivo i tempi di guida, i tempi per le operazioni di piccola manutenzione e pulizia e gli altri tempi in cui è richiesta la prestazione lavorativa;

- si considerano come periodi non retribuiti i tempi per la consumazione del pasto nella misura di un'ora;

- i rimanenti periodi di tempo si considerano come orario di lavoro in ragione del 15% qualora trascorsi nella provincia ove il lavoratore ha la residenza di servizio o in ragione del 40% qualora trascorsi fuori.

Per i servizi extraurbani di durata superiore a 1 giornata, in aggiunta alla retribuzione globale giornaliera, sono corrisposte 4 quote orarie della retribuzione con la maggiorazione del 20%, a totale compenso di eventuali prestazioni eccedenti l'orario contrattuale per tali tipi di servizio.


Giorni festivi

Oltre a quanto previsto dalla legge sono considerati festivi la ricorrenza del Santo Patrono e i giorni  di riposo compensativo domenicale.


Flessibilità settore noleggio auto senza autista

Le aziende possono realizzare orari settimanali con prolungamento a regime normale fino al massimo di 72 ore per anno solare e sino al limite di 48 ore settimanali.

Per le ore prestate in regime di flessibilità è corrisposta la maggiorazione del 16% della retribuzione base (minimo tabellare e indennità di contingenza).


□ Lavoro straordinario, notturno e festivo maggiorazioni


Le maggiorazioni sono da calcolare sulla quota oraria della retribuzione globale


Tipologia della prestazione

Percentuale di maggiorazione

a) straordinario:

 

- diurno 

25%

- notturno

50%

- festivo

65%

- notturno festivo

75%

b) notturno

25%

- guardiani notturni

10%

c) festivo 

50%

- domenicale

20%

- domenicale notturno

50%

- nelle festività

50%


Le percentuali non sono cumulabili, intendendosi che la maggiore assorbe la minore.

Limiti per il lavoro straordinario: 2 ore giornaliere, 12 settimanali e 200 annue pro capite (180  ore per il settore locazione automezzi). Limiti non applicabili al personale addetto ai lavori discontinui e al personale viaggiante.

Il lavoratore non è tenuto a prestare più di 10 ore giornaliere di guida effettiva, senza altra intermittenza che quella per consumazione del pasto. Se si deve superare il limite della 12 ore settimanali, il dipendente è tenuto a prestare il lavoro straordinario purché la media di un periodo di 9 settimane consecutive non oltrepassi le ore 12 settimanali di lavoro straordinario.

Lavoro notturno definizione: il lavoro svolto dalle 22 alle 6, salvo per i lavoratori tecnici che eseguono lavoro notturno in turni avvicendati, per i quali è quello coincidente con l'orario del 3° turno. 


□ Ferie e permessi annui


Ferie

26 giorni lavorativi, 22 in caso di settimana corta. 


Festività soppresse

4 giorni di riposo compensativo frazionabili anche a ore in sostituzione.


Riduzione orario di lavoro (ROL)

40 ore più 2 giornate annue. 


□ Assenze


Malattia

Comporto: 12 mesi. Si sommano le assenze che si verificano nell'arco di 36 mesi consecutivi.

Aspettativa: non superiore a 4 mesi, non retribuita e non computabile ad alcun effetto contrattuale nell'anzianità di servizio.

Trattamento economico: 100% della retribuzione globale netta dal 1° giorno per i primi 6 mesi e 50% per gli ulteriori 6 mesi.


Infortunio sul lavoro

Comporto: fino a guarigione clinica

Trattamento economico: intera retribuzione globale mensile dal 1° giorno fino alla guarigione clinica


Maternità

Durante il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro compete il 100% della quota giornaliera della retribuzione.


Congedo matrimoniale

15 giorni lavorativi retribuiti


Lavoratori tossicodipendenti e loro familiari

Fino a dodici mesi di aspettativa non retribuita e senza decorrenza dell'anzianità


Diritto allo studio

150 ore annue di permessi retribuiti. 

Le assenze contemporanee per la partecipazione corsi non possono superare il 3% della forza occupata al 1° settembre di ciascun anno.

Per le aziende che occupano un numero di dipendenti compreso tra 10 e 15, deve essere consentita la possibilità di partecipazione ai corsi di un lavoratore per ciascun anno, per le aziende articolate in unità operative, con meno di 10 dipendenti, sono retribuite 150 ore per favorire la frequenza ai corsi, fuori dell'orario di lavoro.


Lavoratori studenti

Hanno diritto a permessi sulla misura di: 5 giorni per il conseguimento del diploma di licenza elementare; 8 giorni per il conseguimento del diploma di licenza media inferiore; 10 giorni per il conseguimento del diploma di licenza media superiore; 2 giorni per ciascun esame universitario.



Ritiro della patente

Conservazione del posto fino a 12 mesi alle condizioni e nei limiti stabiliti dal c.c.n.l. per i lavoratori con mansioni di autista cui sia ritirata la patente dall'Autorità. 


□ Lavoro a tempo parziale


Limiti

La percentuale massima di contratti a part time non può superare il 30% del personale assunto con contratto a tempo indeterminato (con arrotondamento all'unità superiore), con un minimo di 5 unità.


Durata della prestazione

La prestazione media settimanale dei lavoratori a tempo parziale non può essere inferiore al 50% dell’orario di lavoro contrattuale. 

L’accordo 2010 fissa la percentuale massima di part time attivabili nelle aziende.


Lavoro supplementare

Ammesso nel limite del 20% della durata dell’orario di lavoro a tempo parziale riferito a un anno e comunque non inferiore a 100 ore. Il numero massimo delle ore supplementari effettuabili nella singola giornata lavorativa è pari a 2 ore. E' compensato con una maggiorazione sulla quota oraria del 28% per le prime due ore giornaliere, e sino al raggiungimento del 20% su base annua; per le ore prestate oltre il limite giornaliero o annuale la maggiorazione è del 60%. 


Clausole flessibili ed elastiche

Nel part time verticale o misto possono essere stabilite clausole elastiche relative alla variazione in aumento della durata della prestazione che non possono eccedere il 20% della prestazione concordata su base annua.

Possono anche essere concordate clausole flessibili anche determinando il passaggio da part-time orizzontale a verticale o viceversa, ovvero ad un sistema misto. 

L'esercizio, da parte del datore di lavoro, comporta un preavviso, a favore del lavoratore, non inferiore a 10 giorni di calendario. Per le sole ore prestate compete la maggiorazione del 10% comprensiva dell'incidenza degli istituti retributivi contrattuali e legali, indiretti e differiti compreso il TFR.


Trasferta

Il lavoratore a tempo parziale ha diritto all’indennità di trasferta nella stessa misura dei lavoratori a tempo pieno.


□ Contratto a tempo determinato


Casi di ammissibilità

Sostituzione di lavoratori impegnati in attività di formazione, aggiornamento o addestramento; esecuzione di ulteriori servizi in particolari periodi dell’anno derivanti anche da situazioni specifiche di mercato; maggiori servizi connessi ad attività in ambito aeroportuale non gestibili con il normale organico. 


Limiti

La percentuale massima di contratti a termine attivati non può superare il 30% del personale assunto con contratto a tempo indeterminato (con arrotondamento all'unità superiore), con un minimo di 5 unità.


Durata

La durata minima è 30 giorni che aumentano proporzionalmente fino a 60 giorni nel caso di lavoro part-time, ad eccezione di quelli attivati per sostituzione; la durata massima è pari a 36 mesi compresa l’eventuale proroga (non superiore a 8 mesi) ad eccezione di quelli attivati per sostituzione.


Malattia e infortunio

Conservazione del posto: 12 mesi, comunque nei limiti della durata del contratto a termine. 


Avvio di nuove attività

E' individuata nella durata di 12 mesi.


□ Apprendistato professionalizzante


Condizioni

Aver mantenuto in servizio almeno il 70% dei contratti di apprendistato scaduti nei 24 mesi precedenti.


Periodo di prova

Non può essere superiore a quanto previsto per la figura professionale di destinazione.


Durata 

- 30 mesi, per gli apprendisti destinati a svolgere mansioni proprie del livello C3.

- 36 mesi, per gli apprendisti destinati a svolgere mansioni proprie dei livelli C1; C2, B2, B3.

- 48 mesi, per gli apprendisti destinati a svolgere le mansioni proprie dei livelli B1, A1, A2. .


Retribuzione

- Nel primo anno: 85% della retribuzione globale;

- nel secondo anno: 90% della retribuzione globale;

- nel terzo e quarto anno: 95% della retribuzione globale.


Malattia e infortunio non sul lavoro

Trattamento economico: 100% della retribuzione; per il solo primo anno nei primi 3 giorni compete il 50% della retribuzione

Comporto: tre mesi per rapporti fino a due anni e sei mesi per rapporti di durata superiore.


□ Contratto di inserimento


Livello di inquadramento

Non può essere inferiore, ai fini retributivi, di un livello parametrale rispetto a quello che spetta ai lavoratori addetti a mansioni che richiedono qualificazioni corrispondenti a quelle al cui conseguimento è preordinato il progetto di inserimento/reinserimento. 


Durata

- 12 mesi per il conseguimento delle professionalità relative al livello C4;

- 18 mesi per il conseguimento delle professionalità relative agli altri livelli.

Soggetti affetti da grave handicap fisico, mentale o psichico: 36 mesi

Reinserimento di soggetti con professionalità compatibili: possono essere previste durate inferiori da definirsi in sede di contrattazione collettiva.

Condizioni

Almeno il 70% dei lavoratori con contratto di inserimento stipulati entro i 18 mesi precedenti siano stati assunti a tempo indeterminato.


Malattia e infortunio non sul lavoro

Conservazione del posto: 90 giorni di calendario nell'arco dell'intera durata del rapporto di inserimento/reinserimento per contratti di 12 mesi; 140 giorni di calendario per contratti fino a 18 mesi.

Le assenze per malattia e infortunio non sul lavoro continuative superiori a 10 giorni comportano un corrispondente prolungamento del contratto di inserimento/reinserimento, fermo restando la durata massima di 18 mesi.


□ Lavoro a domicilio

Non disciplinato


□ Somministrazione di lavoro


Casi di ammissibilità

- Esigenze o incrementi di attività produttiva, amministrativa, tecnica e commerciale di natura temporanea, anche connessi a richieste di mercato derivanti dall’acquisizione di commesse o indotte dall’attività di altri settori o dallo svolgimento di manifestazioni particolari;

esecuzione di un’opera, di un servizio o di un appalto ovvero adempimenti di attività non predeterminati nel tempo e che non possono essere attuati ricorrendo unicamente ai normali assetti produttivi aziendali;

- inserimento temporaneo di figure professionali non esistenti nell’organico aziendale, per le quali sussista la necessità e fino a quando perduri quest’ultima;

- temporanea utilizzazione in qualifiche previste dai normali assetti produttivi aziendali, ma temporaneamente scoperti per il periodo necessario al reperimento sul mercato del lavoro del personale occorrente;

- necessità non programmabili connesse alla manutenzione straordinaria, nonché al ripristino della funzionalità e/o sicurezza degli impianti e/o dei mezzi.


Limiti

I prestatori di lavoro somministrato non possono superare, per ciascun trimestre, la media del 6% dei lavoratori con contratto a tempo indeterminato occupati dall'impresa utilizzatrice o sino a 4 prestatori di lavoro temporaneo.


Durata

Il periodo massimo è pari a 12 mesi e può essere prorogato solo: nei casi di sostituzione di lavoratori assenti, per i quali sussiste il diritto alla conservazione del posto di lavoro, fino al rientro in servizio del lavoratore sostituito; in tutti gli altri casi, a fronte di motivate esigenze, per ulteriori periodi di assegnazione ma comunque per un periodo complessivo non superiore a mesi 24.


□ Lavoro stagionale

Non disciplinato


□ Lavoro intermittente

Non disciplinato


□ Telelavoro

Le figure professionali utilizzabili attraverso il telelavoro sono: Call center, Teleselling, Credit colection, Customer service, Operatore sistemi informatici, Sales, Analista programmatore.

Tale tipologia contrattuale è attivabile nella misura massima del 2% del personale assunto a tempo indeterminato (con arrotondamento all'unità superiore) con un minimo di due unità.


□ Lavoro ripartito

Ferma restando la possibilità per i lavoratori di determinare discrezionalmente, in qualsiasi momento, la sostituzione ovvero la modificazione consensuale della distribuzione dell’orario di lavoro, i lavoratori devono informare preventivamente il datore di lavoro sull’orario di ciascuno con cadenza almeno settimanale.

Gli accordi individuali possono prevedere che il datore di lavoro legittimamente pretenda l’adempimento dell’intera prestazione dovuta da ciascuno dei lavoratori solidalmente obbligati.

Il lavoratore che, per sostituire il collega assente ovvero per un diverso accordo di ripartizione intervenuto tra i lavoratori, abbia prestato più ore di quelle previste indicativamente nel contratto, non può pretendere alcuna maggiorazione fino a concorrenza dell’orario contrattuale complessivo.

L’eventuale risoluzione del rapporto di lavoro (per qualsiasi motivo) trasferisce l’obbligazione sull’altro lavoratore coobbligato.

Tale tipologia contrattuale è attivabile nella misura massima del 2% del personale assunto a tempo indeterminato (con l'arrotondamento all'unità superiore) con un minimo di due contratti.


□ Estinzione del rapporto


Preavviso


Livelli

Durata

A1

4 mesi

A2 e B1

3 mesi

B2, B3 e C1

2 mesi

C2, C3 e C4

15 giorni


In caso di dimissioni i termini sono ridotti al 50%.


Trattamento di fine rapporto

Il c.c.n.l. elenca gli elementi utili per il computo.

 

 

 

 





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 
faccialibrodef.jpg



mod_vvisit_countervisite oggi3710
mod_vvisit_counterDal 12/06/0914825973

domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti