Il portale della previdenza dei professionisti

logo-old.png
jfw_prefett_500x64_small.gif
Home arrow Ricerca Giuridica arrow Informazioni e faq sull' esame di avvocato
Informazioni e faq sull' esame di avvocato
 

ESAME AVVOCATO 2011 - 2012

PERCORSI DIREKTA: corso intensivo 2011 per la preparazione all'esame di avvocato 2011 - 2012

 

ESAME AVVOCATO 2012 - 2013

PERCORSI DIREKTA: corso pre intensivo 2012 annuale per la preparazione all'esame di avvocato 2012 - 2013

 

CONCORSO PER MAGISTRATO ORDINARIO  
PERCORSI DIREKTA: corso preintensivo annuale per il superamento delle prove scritte.
I corsi sono tenuti da magistrati di II° livello

 

 


 

ACQUISTA ON LINE i tuoi testi per l'esame di avvocato 2011...RISPARMI TEMPO E DENARO

 

Pareri esame avvocato

pareri in miniatura per l'esame avvocato 2009 edizioni direkta - pratici e completi - guarda i temi
 
Tutte le informazioni sullo svolgimento dell'esame avvocato 2009, le prove scritte, i risultati, con monitoraggio continuo delle informazioni dai consigli degli ordini e dalle Costi d'Appello
 
I risultati dell'esame avvocato 2008, tratti dai siti dei Consigli degli Ordini Forensi e dai siti delle Corti d'Appello sedi d'esame
 

aggiornamento per concorsisti

rassegna delle principali tematiche trattate sulle riviste cartacee Guida al Diritto e Corriere giuridico 
 
LE FAQ SULL'ESAME AVVOCATO

FAQ sulla pratica forense ai fini dell'esame di avvocato

Come si presenta la domanda di partecipazione all'esame di avvocato?

La domanda di ammissione all'esame di avvocato deve essere presentata alla Commissione esaminatrice costituita presso la Corte d'Appello relativa al Consiglio dell'ordine tenuto al rilascio del certificato di compiuta pratica e deve essere corredata:
   1) del diploma originale di laurea;
   2) del certificato di ccompiuta pratica;
   3) della ricevuta della tassa prescritta per l'ammissione agli esami;
   4) di un certificato relativo alla votazione riportata nell'esame di laurea.
La commissione esaminatrice delibera senza ritardo sull'ammissione delle domande di cui all'articolo precedente e forma l'elenco dei candidati ammessi agli esami.
L'elenco è depositato almeno quindici giorni prima dell'inizio delle prove negli uffici della segreteria della commissione.
A ciascun candidato ammesso agli esami è data comunicazione dell'ammissione, nonché del giorno, dell'ora e del luogo in cui dovrà presentarsi per sostenere le prove scritte.

Entro che termine deve concludersi il periodo della pratica forense per essere ammessi all'esame di avvocato?

Agli esami possono partecipare i praticanti che abbiano compiuto la prescritta pratica entro il giorno 10 del mese di novembre

Il certificato di compiuta pratica forense può essere prodotto anche successivamente alla presentazione della domanda di partecipazione all'esame di avvocato?

il certificato di compiuta pratica può essere anche presentato dopo la scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda, ma non oltre i venti giorni precedenti a quello fissato per l'inizio delle prove scritte

Quando si svolgono gli esami di avvocato?

Gli esami di avvocato hanno luogo nel mese di dicembre di ogni anno presso le corti di appello.

L'esame d'avvocato può svolgersi presso qualsivoglia Corte d'Appello?

In base al combinato disposto dell'art. 3 della legge 24 luglio 1985, n. 406 e dell'art. 9 del Dpr n 101 del 10 aprile 1990, il praticante che abbia svolto il biennio minimo di pratica, previa iscrizione, nel registro tenuto da un determinato Consiglio dell'Ordine, potrà ottenere il certificato di compiuta pratica da tale Consiglio e dovrà sostenere gli esami presso la Corte d'Appello nella quale è sito detto Consiglio (art. 9); ove il praticante abbia svolto parte della pratica presso una sede e parte presso altra sede, il ceritificato di compiuta pratica dovrà essere rilasciato dal Consiglio dell'Ordine di seconda iscrizione previa produzione del certificato di svolta pratica rila
sciato dal primo Consiglio. In tal caso il praticante dovrà sostenere gli esami nella sede della Corte in cui opera il Consiglio dell'ordine presso il quale si è iscritto posteriormente. Il periodo di iscrizione presso il secondo Consiglio non dovrà, però, essere inferiore a sei mesi. In caso contrario il praticante potrà sostenere l'esame d'avvocato presso la Corte nella quale ha svolto l'ultimo semestre completo di pratica.
Lo stesso praticante intenda sostenere nuovamente l'esame avocato presso la medesima Corte d'Appello potrà produrre sempre il medesimo certificato di compiuta pratica del quale il Consiglio dell'Ordine è tenuto a rilasciare copia. Il praticante, anche succesivamente al compimento della pratica biennale può sostenere in alternativa l'esame di avvocato presso diversa Corte di Appello ove, in seguito a trasferimento di residenza, abbia compiuto un'ulteriore pratica semestrale presso diverso Consiglio dell'Ordine ottenendone il relativo certificato.

Come vengono costituite le commissioni dell'esame di avvocato?

Le commissioni esaminatrici sono nominate dal Ministro di grazia e giustizia e ciascuna di esse è composta di cinque membri titolari e cinque supplenti, dei quali due titolari e due supplenti sono avvocati, iscritti da almeno dodici anni ad un ordine del distretto di corte d'appello sede dell'esame; due titolari e due supplenti sono magistrati dello stesso distretto, con qualifica non inferiore a quella di consigliere di corte d'appello; un titolare e un supplente sono professori ordinari o associati di materie giuridiche presso un'Università della Repubblica, ovvero presso un Istituto superiore.
Qualora il numero dei candidati che abbiano presentato la domanda di ammissione superi le duecentocinquanta unità , le commissioni esaminatrici possono essere integrate, con decreto del Ministro di grazia e giustizia, da emanarsi prima dell'espletamento delle prove scritte, da un numero di membri supplenti aventi i medesimi requisiti stabiliti per i membri effettivi tale da permettere, unico restando il presidente, la suddivisione in sottocommissioni, costituite ciascuna di un numero di componenti pari a quello delle commissioni originarie e di un segretario aggiunto. A ciascuno delle sottocommissioni non può essere assegnato un numero di candidati superiore a duecentocinquanta.


Che tipo di testi è consentito portare all'esame di avvocato?

L'art. 4 della legge 27.6.1988, n. 242, consente che i candidati possano, in sede di prova scritta dell'esame di avvocato, consultare i codici "anche commentati esclusivamente con la giurisprudenza": i codici dovranno, peraltro, riportare esclusivamente il testo delle sentenze, ancorché ordinante organicamente secondo criteri di logica giuridica, con esclusione quindi di ogni integrazione o collegamento esplicativo, illustrativo o esemplificativo.

Come si svolge la prova scritta dell'esame di avvocato? come vengono assegnati i punteggi? in quali ipotesi gli elaborati vengono annullati?
Argomenti correlati
tutte le norme di legge e regolamentari che disciplinano lo svolgimento dell'esame di avvocato e la pratica forense 
Tutte le tracce d'esame dal 1989 ad oggi
Tutti i corsi di preparazione all'esame di avvocato presenti sul web, corsi on line e in sede, ordinari e intensivi
 

ESAME AVVOCATO 2010 - 2011

PERCORSI DIREKTA: corso intensivo 2010 per la preparazione all'esame di avvocato 2010 - 2011

 

ESAME AVVOCATO 2011 - 2012

PERCORSI DIREKTA: corso pre intensivo 2011 annuale per la preparazione all'esame di avvocato 2011 - 2012

 

CONCORSO PER MAGISTRATO ORDINARIO  
PERCORSI DIREKTA: corso preintensivo annuale per il superamento delle prove scritte.
I corsi sono tenuti da magistrati di II° livello

 






Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 
faccialibrodef.jpg



mod_vvisit_countervisite oggi1957
mod_vvisit_counterDal 12/06/0914640970

domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti