Il portale della previdenza dei professionisti

logo-old.png
jfw_prefett_500x64_small.gif
Home arrow Casse Professionali arrow La pensione di anzianitą per i geometri - requisiti e modalitą di calcolo.
La pensione di anzianitą per i geometri - requisiti e modalitą di calcolo.

Consulenze sul sistema di previdenza gestito da Cassa Geometri

 

Le "discutibili" iscrizioni d'ufficio della Cassa Geometri  

Argomenti correlati

 

Nuovi requisiti di accesso alla pensione dei Geometri

 

l'autonomia regolamentare della Cassa Geometri: ambito e limiti


termini e modalità pre proporre ricorso amministrativo alla cassa geometri


la nuova pensione d'anzianità della cassa geometri: il metodo contributivo



irricevibili dalla cassa geometri i contributi prescritti?



pensione d'anzianità senza cancellazione dall'Albo in Cassa Geometri



la normativa di legge e regolamentare della Cassa Geometri

 

VEDI TUTTI GLI ARTICOLI SU CASSA GEOMETRI

 

IN EVIDENZA:

 

L'autonomia normativa degli Enti previdenziali privatizzati

   

 

PENSIONE VECCHIAIA

PENSIONE ANZIANITA'

PENSIONE INVALIDITA'/INABILITA'

PENSIONE REVERSIBILITA'/INDIRETTA

Le pensioni di Cassa Geometri: la pensione di anzianità, requisiti e modalità di calcolo.

La pensione di anzianità, presso Cassa Geometri, è corrisposta, a coloro che abbiano maturato i requisiti anagrafici di cui alla L. n. 335/95 (così come modificata dalla L. 449/97) e con 35 anni d’anzianità contributiva ovvero, a prescindere dall’età anagrafica richiesta, a coloro che abbiano almeno 40 anni di versamenti contributivi.
A decorrere dal 1° Gennaio 2007, in considerazione dell'introduzione del sistema contributivo, è venuto meno il requisito della cancellazione dall'albo, consentendo perciò al pensionato di anzianità di proseguire la propria attività professionale: pertanto, ai fini del perfezionamento del diritto è necessario l'effettivo versamento dei contributi dovuti e la regolare iscrizione alla Cassa.
La pensione di anzianità decorre dal 1° giorno del mese successivo alla data di presentazione della domanda e si calcola con gli stessi criteri della pensione di vecchiaia.
Dal 1° Gennaio 2007, a seguito delle modifiche applicate ai regolamenti e approvate dal C.d.D. nella riunione del 24 Maggio 2006, il trattamento pensionistico di anzianità è determinato applicando il sistema di calcolo contributivo previsto dalla L. 335/95 nel rispetto del principio del pro - rata: pertanto la pensione sarà conteggiata, con il sistema retributivo sino al 31 Dicembre 2006 e con quello contributivo per gli anni dal 2007 in poi.
La quota di pensione di anzianità conteggiata con il sistema retributivo non può essere inferiore all'importo minimo previsto, ridotto in proporzione agli anni di anzianità contributiva maturati al 31 Dicembre 2006.
L'anzianità contributiva inoltre può essere raggiunta con ricongiunzione a titolo oneroso di anni versati presso altri Enti di Previdenza.
Sono infine previsti dei coefficienti di riduzione della pensione d’anzianità, legati in modo inversamente proporzionale all’età d’accesso al pensionamento; non sono infatti valide ai fini pensionistici le annualità nelle quali siano stati realizzati volumi d’affari inferiori a determinati limiti rivalutati annualmente con indici Istat.





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 


PER EVENTUALE ASSISTENZA LEGALE E' POSSIBILE CONTATTARE IL CURATORE DEL PORTALE PREVIDENZA PROFESSIONISTI AI RECAPITI INDICATI IN
 

faccialibrodef.jpg



domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti