Il portale della previdenza dei professionisti

Home arrow Formulari arrow Ricorso al Tar
Ricorso al Tar
 

Il ricorso al Tar.

L'art. 6 del R.D. 17 agosto 1907, n. 642, dispone che il ricorso al TAR deve contenere l'indicazione del nome e cognome, della residenza o domicilio del ricorrente, l'indicazione dell'atto impugnato e della data della sua notificazione, l'esposizione sommaria dei fatti e dei motivi su cui si fonda il ricorso, con l'indicazione degli articoli di leggi e di regolamento che si assumono violati, la sottoscrizione delle parti o di una di esse e dell'avvocato, ovvero del solo avvocato, indicandosi, in questo caso, la data del mandato speciale.
Il ricorso al Tar, ai sensi dell'art. 21 della L. n. 1034/1971, deve essere proposto entro il termine di sessanta giorni dalla notificazione dell'atto impugnato o della sua effettiva conoscenza.
Il ricorso al Tar deve, inoltre, essere, a pena d'inammissibilità, notificato ad almeno uno dei controinteressati che siano individuabili sulla base dell'impugnato provvedimento.
Il ricorso al Tar deve essere depositato insieme a copia del provvedimento impugnato, della separata istanza di fissazione d'udienza per la trattazione del merito e dei documenti dei quali il ricorrente intende valersi.
Si propongono, qui di seguito, due formule di ricorso al Tar, la prima semplice e la seconda con inclusa domanda cautelare.

Annunci

CONCORSO PER ESAMI A 200 POSTI
DI NOTAIO 2009 - 2010

PERCORSI DIREKTA: corso preintensivo notarile  per il superamento delle prove.
I corsi sono tenuti dai Notai Lupetti, Sartore e Vocaturo.

 

CONCORSO PER ESAMI A 350 POSTI DI MAGISTRATO ORDINARIO 2009-2010 
PERCORSI DIREKTA: corso preintensivo e corso intensivo (a ridosso dell'esame) per il superamento delle prove scritte.
I corsi sono tenuti da magistrati di II° livello. .

 

Ecc.mo Tribunale Amministrativo Regionale del........................

Sez.................

Ricorso

Per il Sig........................., residente in...........................rappresentato e difeso dall'Avv.......................ed elettivamente domiciliato presso il Suo Studio in.............................giusta delega in calce al presente atto

contro

il Ministero de.............................., in persona del Ministro, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato, presso i cui uffici è domiciliato, in.................Via.................n...............

e nei confronti di

....................., residente in...................Via...............n....................(il ricorso va notificato, a pena d'inammissibilità, ad almeno uno dei controinteressati che sia individuabile in base al provvedimento impugnato).

per l'annullamento

del provvedimento emesso da...............in data..............prot. n.................., conosciuto in data................. a seguito di comunicazione del......................; di tutti gli atti presupposti, preparatori, connessi e consequenziali e, in particolare, dei seguenti ulteriori atti...............

DIRITTO

A) Questioni pregiudiziali e preliminari

Può essere opportuno trattare eventuali questioni preliminari relative alla competenza, alla giurisdizione, alla tempestività del ricorso, alla legittimazione all'impugnazione ed all'interesse a ricorrere.

B) Nel merito

L'impugnato provvedimento deve essere annullato in quanto illegittimo per i seguenti motivi:

1 violazione di legge e, in particolare dell'art.......della Costituzione in quanto..................;

2 violazione di legge e, segnatamente, dell'art..................della Legge n..............in quanto...........;

3 violazione di legge e, segnatamente, dell'art...................del regolamento n.............in quanto..........;

4 violazione di legge e, in particolare, dell'art. 7 della L. n. 241/1990 in quanto non è stata data notizia dell'avvio del procedimento amministrativo esitato nell'impugnato provvedimento;

5 violazione di legge e, in particolare, dell'art. 3 della L.n. 241/1990 in quanto la motivazione del provvedimento risulta mancante e/o insufficiente per i seguenti motivi.....................

6 eccesso di potere, per sviamento di potere (e/o per manifesta ingiustizia, per contraddittorietà della motivazione, per difetto di istruttoria, per travisamento dei fatti)

7 (in caso di giurisdizione estesa al merito) vizio di merito e, in particolare,..............in quanto..................;

i suindicati motivi di ricorso debbono intendersi graduati secondo l'ordine d'esposizione e, in base a tale ordine, se ne chiede l'esame e l'accoglimento;

con riserva di proporre motivi aggiunti all'esito del deposito in giudizio da parte dell'amministrazione degli atti del procedimento, il ricorrente, come sopra rappresentato e difeso chiede l'accoglimento delle seguenti

CONCLUSIONI

Voglia l'Ecc.mo Tribunale adito annullare l'atto (o gli atti) impugnato, con vittoria di spese competenze ed onorari di lite

In via istruttoria, si chiede che il Giudice acquisisca dall'amministrazione tutti gli atti del procedimento e, in particolare, i seguenti atti e documenti non in possesso del ricorrente...................Si chiede altresì l'assunzione dei seguenti ulteriori mezzi di prova.....................(nell'ambito del giudizio dinanzi al Giudice Amministrativo non vige il principio dispositivo in materia di prova che regola il processo civile ma sussiste l'onere della parte di allegare i fatti da provare in guisa sufficientemente circostanziata e precisa).

Si depositano i seguenti atti e documenti:

1 copia del provvedimento impugnato (il ricorrente è tenuto a depositare copia del provvedimento impugnato ai sensi dell'art. 21 della Legge Tar ma la mancata produzione dello stesso non implica decadenza);

2 istanza di fissazione di udienza per la trattazione del merito (l'istanza di fissazione di udienza deve essere contenuta in atto separato dal ricorso al Tar);

3 nota spese e parcella del difensore

4 ulteriori documenti (ai sensi dell'art. 21, commi 2 e 3 L. n. 1034/1971, unitamente al ricorso e all'atto impugnato, vanno depositati i documenti di cui il ricorrente intenda avvalersi in giudizio; tuttavia la mancata produzione di tali documenti non implica decadenza)

DICHIARAZIONE DEL VALORE DEL PROCESSO AI FINI DEL CONTRIBUTO UNIFICATO

Al fine del versamento del contributo unificato per le spese di giustizia si dichiara che il valore della causa di merito è pari ad Euro.............................

.....................il............................

Avv..............................

Sig..............................





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 
faccialibrodef.jpg



mod_vvisit_countervisite oggi108
mod_vvisit_counterDal 12/06/0914632551

domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti