Il portale della previdenza dei professionisti

logo-old.png
jfw_prefett_500x64_small.gif
Home arrow Previdenza Professionale arrow Pensione d'invaliditā e ai superstiti
Pensione d'invaliditā e ai superstiti
 

Nell’ambito del sistema previdenziale forense, si è posto, in giurisprudenza, un problema in relazione al tipo di prestazione spettante ai superstiti in relazione al decesso di un pensionato di invalidità.
La pensione d’invalidità, infatti, è reversibile ai superstiti ma il pensionato d’invalidità ha diritto di proseguire l’esercizio professionale successivamente al pensionamento e di chiedere la trasformazione del trattamento pensionistico medesimo in pensione di vecchiaia o d’anzianità alla maturazione dei requisiti rispettivamente richiesti.
In caso di decesso del pensionato d’invalidità che non abbia maturato i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o d’anzianità, si è posta in giurisprudenza la problematica se i superstiti possano richiedere, in sostituzione della reversibilità del trattamento d’invalidità, la pensione indiretta con il computo dell’anzianità contributiva maturata successivamente al pensionamento del de cuius e con riferimento ai redditi prodotti sino alla data del decesso.
La questione, che ha coinvolto giudizialmente Cassa Forense, ha impatto su tutti i sistemi previdenziali dei liberi professionisti privatizzati ai sensi del D.Lgs. n. 509/94 che sono, al riguardo, regolati da normative analoghe se non proprio testualmente coincidenti.
Prima di procedere all’esame e all’approfondimento della questione e delle conclusioni raggiunte al riguardo dalla Suprema Corte è necessario preliminarmente dare conto dei pertinenti riferimenti normativi.
Invero le disposizioni che, nei sistemi previdenziali dei liberi professionisti, disciplinano i trattamenti pensionistici in favore dei superstiti, prevedono, da una parte, che la pensione d’invalidità sia reversibile ai superstiti nei casi ed alle condizioni stabilite per gli impiegati dello Stato e, dall’atro, che la pensione indiretta, calcolata come la pensione di vecchiaia con riferimento all’anzianità maturata a tal fine, spetta, nei casi ed alle condizioni previste per gli impiegati dello Stato, ai superstiti di iscritto defunto senza diritto a pensione.
Sulla scorta di tali previsioni normative, la Cassa Forense e, per quanto noto anche le altre Casse libero professionali, non riconoscono la possibilità di chiedere, in sostituzione della reversibilità della pensione d’invalidità in corso di godimento alla data del decesso, la pensione indiretta con il computo dei redditi e delle relative anzianità maturate successivamente al pensionamento.
La Suprema Corte di Cassazione Sezione Lavoro, con due recenti pronunce, ha, invece, affermato un principio contrario, concludendo che i superstiti di pensionato d’invalidità hanno diritto a vedersi riconoscere la pensione indiretta, in vece del trattamento di reversibilità della pensione diretta d’invalidità in corso di godimento da parte del de cuius (in particolare hanno concluso in tal senso Cass. Civ. Sez. Lav. n. 12074/2003 e Cass. Civ. Sez. Lav. n. 21927/2004).
Nelle richiamate pronunce, la Suprema Corte, sottoponendo ad interpretazione l’art. 7 della L. n. 576/1980 che, nel sistema previdenziale forense, disciplina i trattamenti pensionistici in favore dei superstiti, ha ritenuto che contrasterebbe con l’esigenza di garantire la proporzionalità della pensione ai contributi versati, esigenza non esclusa dalla natura solidaristica del sistema (su cui Corte Cost. n. 1008 del 1988 e nn. 132 e 133 del 1984) impedire ai superstiti di pensionato d’invalidità, che siano in possesso dei requisiti contributivi e d’iscrizione per richiedere la pensione indiretta, di conseguire quest’ultimo trattamento invece della reversibilità della pensione d’invalidità.
Secondo la Suprema Corte tale conclusione sarebbe suffragata anche dal fatto che allo stesso pensionato d’invalidità è consentito mutare il titolo della pensione ed il relativo importo spettante, alla maturazione dei requisiti per il pensionamento di vecchiaia e/o d’anzianità, sicchè sarebbe contraddittorio negare analoga facoltà ai superstiti di pensionato d’invalidità che abbiano i requisiti d’anzianità contributiva e d’iscrizione per conseguire la pensione indiretta.
L’argomento principale utilizzato dalla Suprema Corte, nelle richiamate pronunce, per affermare il diritto dei superstiti a conseguire la pensione indiretta in vece della pensione di reversibilità (della pensione d’invalidità) è che l’art. 7 della L. n. 576/1980 impedirebbe al superstite del titolare di pensione diretta di un certo tipo (in ipotesi di invalidità) di conseguire la pensione indiretta del medesimo tipo, non potendosene ricavare, invece, la conclusione ulteriore che: “…nella medesima ipotesi al superstite non possa spettare la pensione indiretta, neanche di tipo diverso” (così, testualmente, le già richiamate pronunce).
Il suesposto argomento, invero, non sembra del tutto convincente atteso che, nei sistemi previdenziali libero professionali, la pensione indiretta è un trattamento specifico, con specifici requisiti contributivi e d’iscrizione distinti dai requisiti previsti per i vari tipi di pensioni dirette, sicchè non sembra possa essere tracciata la distinzione tra pensioni indiretta d’invalidità e pensioni indirette di tipo diverso.
Resta la chiara conclusione della Suprema Corte, sulla scorta di un’interpretazione costituzionalmente orientata della norma ed autoqualificatasi “adeguatrice” che ammette i superstiti di pensionato d’invalidità a godere della pensione indiretta, con il computo dei redditi e dell’anzianità d’iscrizione maturati successivamente al pensionamento, in vece della mera reversibilità della pensione d’invalidità in corso di godimento da parte del de cuius.





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 


PER EVENTUALE ASSISTENZA LEGALE E' POSSIBILE CONTATTARE IL CURATORE DEL PORTALE PREVIDENZA PROFESSIONISTI AI RECAPITI INDICATI IN
 

faccialibrodef.jpg



domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti