Il portale della previdenza dei professionisti

logo-old.png
jfw_prefett_500x64_small.gif
Home arrow Ricerca Giuridica arrow L'esercizio del riscatto nelle locazioni
L'esercizio del riscatto nelle locazioni

articoli correlati

diritto civile

tutti gli articoli in materia di diritto civile, locazioni, assicurazioni, contratti

http://www.previdenza-professionisti.it/Diritto-Civile/

 

contratto di locazione ad uso abitativo

Il quadro normativo in materia di contratto di locazione ad uso abitativo

http://www.previdenza-professionisti.it/idarticolo=487

 

contratto di locazione commerciale

Il quadro normativo in materia di contratto di locazione ad uso diverso dall'abitativo

http://www.previdenza-professionisti.it/idarticolo=492

 

consulenza in materia di locazioni

consulenza on line in materia di locazioni, sfratti, indennità, recupero canoni

 

disdetta contratto locazione

Modelli di disdetta del contratto di locazione, normativa e giurisprudenza in materia

http://www.previdenza-professionisti.it/idarticolo=641

 

 
L'ordinanza rimette alle Sezioni Unite una questione inerente l'esercizio del diritto di riscatto, nell'ambito delle locazioni ad uso diverso dall'abitativo, da parte del precedente conduttore nei confronti del nuovo proprietario in caso di omessa o inadeguata previa denuncia ai fini dell'esercizio del diritto di prelazione.
In particolare si pone la questione se, nel caso in cui l'acquirente intestatario dell'immobile risulti in comunione legale dei beni, l'esercizio del diritto di riscatto debba essere esercitato, entro il termine di decadenza di sei mesi, nei riguardi tanto dell'intestatario che del coniuge in comunione o se sia sufficiente l'esercizio del riscatto nei confronti del primo salva l'integrazione del contraddittorio da parte del Giudice ex art. 102 cpc.

Per la tesi dell'esercizio necessario del diritto di riscatto nei confronti di entrambi i coniugi
Cassazione Civile  Sez. III del 18 marzo 2008 n. 7271
In caso di acquisto compiuto separatamente da soggetto coniugato in regime di comunione dei beni, l'omessa citazione, nel giudizio di riscatto proposto ai sensi dell'art. 39 della legge n. 392 del 1978, del coniuge non contraente, comproprietario ex lege e litisconsorte necessario, non determina l'inammissibilità dell'azione di riscatto, non essendo tale sanzione comminata dalla legge, dovendosi, invece, ai sensi dell'art. 102 c.p.c., disporre soltanto l'integrazione del contraddittorio; l'avvenuta integrazione del contraddittorio nei confronti del detto litisconsorte necessario non é, tuttavia, idonea a sanare di per sé la decadenza sostanziale sopravvenuta a causa del decorso del termine di cui all'art. 39 citato, senza che il conduttore abbia esercitato il riscatto nei confronti del coniuge dell'acquirente in regime di comunione legale dei beni.

Cassazione Civile Sez.III del 18 marzo 2008 n.7271


Per la tesi della possibile integrazione del contraddittorio nei confronti del coniuge in comunione legale
Cassazione Civile Sez. III del  14 ottobre 2005 n. 19963
In caso di rigetto dell'azione revocatoria avente ad oggetto un atto costitutivo d'ipoteca, il beneficiario ed il datore d'ipoteca, nei confronti dei quali sia stata proposta congiuntamente la domanda, si atteggiano inscindibilmente come parti vittoriose dello stesso atto di cui s'invoca l'inefficacia e di destinatari di un'identica pretesa risultata infondata, con la conseguenza che, tenuto conto della posizione di litisconsorti necessari che essi assumono nel relativo giudizio, la tempestiva notificazione dell'atto d'impugnazione ad uno solo di essi è idonea ad impedire la decadenza di cui agli art. 325 e 326 c.p.c. anche nei confronti dell'altro, al quale l'atto sia stato notificato tardivamente, valendo quest'ultima notificazione come atto integrativo del contraddittorio, ai sensi dell'art. 331 c.p.c.

La confessione resa da uno dei litisconsorti necessari può essere liberamente apprezzata dal giudice per trarne elementi di convincimento anche nei confronti degli altri litisconsorti, con una valutazione discrezionale che non soggiace al sindacato di legittimità qualora sia adeguatamente e correttamente motivata

Cassazione Civile Sez.III del 14 ottobre 2005 n. 19963

 

articoli correlati

diritto civile

tutti gli articoli in materia di diritto civile, locazioni, assicurazioni, contratti

http://www.previdenza-professionisti.it/Diritto-Civile/

 

contratto di locazione ad uso abitativo

Il quadro normativo in materia di contratto di locazione ad uso abitativo

http://www.previdenza-professionisti.it/idarticolo=487

 

contratto di locazione commerciale

Il quadro normativo in materia di contratto di locazione ad uso diverso dall'abitativo

http://www.previdenza-professionisti.it/idarticolo=492

 

consulenza in materia di locazioni

consulenza on line in materia di locazioni, sfratti, indennità, recupero canoni

 

disdetta contratto locazione

Modelli di disdetta del contratto di locazione, normativa e giurisprudenza in materia

http://www.previdenza-professionisti.it/idarticolo=641

 

 





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 
faccialibrodef.jpg



mod_vvisit_countervisite oggi2947
mod_vvisit_counterDal 12/06/0914716240

domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti