Il portale della previdenza dei professionisti

logo-old.png
jfw_prefett_500x64_small.gif
Home arrow Ricerca Giuridica arrow L'uditore giudiziario
L'uditore giudiziario

 

 




Acquista on line il Manuale di diritto amministrativo 2012 ...alla luce del nuovo codice del processo amministrativo
di Caringella Francesco

Prezzo: € 120.00
Nostro prezzo: € 108.00
Risparmi: € 12.00 (10%)



Acquista on line il Manuale di diritto privato
di Gazzoni Francesco
Prezzo: € 110.00
Nostro prezzo: € 96.80
Risparmi: € 13.20 (12%) 

 
Argomenti correlati
 
 
 
 

aggiornamento per concorsisti

rassegna delle principali tematiche trattate sulle riviste cartacee Guida al Diritto e Corriere giuridico 
 
Il vincitore del concorso per l'accesso alla magistratura ordinaria viene nominato uditore giudiziario e, prima dell'assunzione delle funzioni, è chiamato allo svolgimento di un periodo di tirocinio disciplinato dal DPR 17 luglio 1998

Uditore giudiziario: la funzione del tirocinio

Funzioni del tirocinio sono la formazione professionale dell'uditore giudiziario e la verifica della sua idoneità all'esercizio delle funzioni giudiziarie. L'organizzazione e la direzione del periodo di tirocinio viene effettuata dal Consiglio superiore della magistratura in particolare avvalendosi dei magistrati collaboratori e dei magistrati affidatari che curano  la formazione teorica e pratica del magistrato relazionando in ordine all'esito del periodo di tirocinio.

Uditore giudiziario: la sede del tirocinio

L'uditore giudiziario svolge normalmente e salva una diversa specifica richiesta il proprio periodo di tirocinio presso gli uffici giudiziari di primo grado della città sede della corte d'appello nel cui distretto l'uditore ha la residenza al momento della nomina

Uditore giudiziario: la durata del tirocinio.

La durata complessiva del tirocinio dell'uditore giudiziario è determinata per ciascun concorso dal Consiglio superiore della magistratura e non può, di regola, essere inferiore a diciotto mesi.

 


Uditore giudiziario: la disciplina del tirocinio
 
Il tirocinio dell'uditore giudiziario è dapprima "ordinario" e successivamente "mirato".
Il tirocinio ordinario ha durata non inferiore a tredici mesi. Il tirocinio mirato ha durata non inferiore a cinque mesi.
Scopi del tirocinio ordinario sono l'approfondimento e il completamento della preparazione culturale e l'introduzione alla pratica lavorativa, quest'ultima da realizzare con particolare attenzione all'apprendimento delle tecniche procedurali e alle questioni di metodo.
le relative fasi sono:
a) sei mesi di assegnazione ad uffici giudiziari civili;
b) sette mesi di assegnazione ad uffici giudiziari penali, di cui quattro ad uffici giudicanti e tre ad uffici requirenti.
Il tirocinio mirato si svolge presso un ufficio dello stesso tipo di quello al quale l'uditore è stato assegnato ed è rivolto al completamento della formazione di base nonchè all'avviamento dell'uditore all'esercizio delle specifiche funzioni che egli è destinato a svolgere.

Uditore giudiziario: il quaderno del tirocinio.

Durante il tirocinio, l'uditore giudiziario redige un quaderno nel quale, con cadenza almeno settimanale, annota le attività svolte e quelle alle quali ha partecipato o assistito.

formazione uditore giudiziario: i magistrati collaboratori

Per ciascun gruppo di uditori in tirocinio ordinario, composto, di regola, da non più di cinque uditori, sono designati due magistrati collaboratori, uno per le funzioni civili e l'altro per le funzioni penali. Per il tirocinio mirato ad ufficio esclusivamente civile o penale, le funzioni di collaboratore saranno svolte unicamente da quello, fra i due magistrati, che abbia specifica competenza nel settore.
I magistrati collaboratori curano il tirocinio del gruppo di uditori giudiziari ad essi assegnato attraverso:
a) la predisposizione per ciascun uditore di un piano di tirocinio;
b) la verifica dell'efficacia e della validità del tirocinio pratico;
c) la trasmissione alla commissione distrettuale per gli uditori giudiziari di una relazione sulla idoneità dell'uditore all'esercizio delle funzioni giudiziarie;
d) la trasmissione, un mese prima del termine finale del tirocinio di una relazione definitiva sulle attitudini e le capacità dimostrate dai singoli uditori giudiziari e sulla idoneità dei medesimi all'esercizio delle funzioni giudiziarie

formazione uditore giudiziario: i Magistrati affidatari.

L'uditore giudiziario viene poi affidato ad un magistrato che abbia almeno tre anni di effettivo esercizio delle funzioni giudiziarie. Questi cura che l'uditore assista a tutte le attività giudiziarie, compresa la partecipazione alle camere di consiglio ed assegna all'uditore la redazione delle minute di provvedimenti spiegandogli le modifiche eventualmente apportate.
Nel corso del tirocinio mirato, l'uditore è incaricato dello svolgimento di attività processuale in generale ed istruttoria in particolare, alla presenza e sotto la guida ed il controllo del magistrato affidatario.
Su richiesta del magistrato affidatario, il Procuratore della Repubblica  può delegare l'uditore giudiziario ad esercitare le funzioni di pubblico ministero.
Al termine del periodo di affidamento, il magistrato affidatario redige una relazione sul tirocinio compiuto dall'uditore giudiziario

formazione uditore giudiziario: gli incontri di studio.

Nel corso del tirocinio gli uditori partecipano ad incontri di studio e ad altre iniziative formative organizzate in sede nazionale e in sede locale.
Oltre a quelli dedicati a temi di diritto sostanziale e processuale, il consiglio organizza incontri riguardanti l'ordinamento giudiziario, la deontologia professionale nonchè l'organizzazione e la gestione degli uffici e del lavoro giudiziario.
Uditore giudiziario valutazione e destinazione

Completato positivamente il tirocinio ordinario, il consiglio, su proposta della commissione competente, delibera a quale ufficio verrà destinato l'uditore per l'esercizio delle funzioni giudiziarie, al termine del tirocinio mirato.
L'individuazione e l'assegnazione delle sedi e degli uffici ai quali destinare gli uditori giudiziari per l'esercizio delle funzioni avviene secondo i criteri predeterminati da parte del Consiglio superiore della magistratura, su proposta della commissione competente
Nell'imminenza della conclusione del tirocinio mirato l'uditore è sottoposto a nuova valutazione  per l'accertamento definitivo della sua idoneità all'esercizio delle funzioni giudiziarie.
Se la valutazione è positiva, il consiglio conferisce all'uditore giudiziario le funzioni giudiziarie.
Le valutazioni relative all'idoneità all'esercizio delle funzioni giudiziarie  hanno riguardo alla preparazione giuridica, alla capacità professionale, alla laboriosità e all'impegno nonchè alle doti di equilibrio e correttezza. Il giudizio sulle doti di equilibrio e correttezza deve essere ancorato a fatti concreti, obiettivi e verificabili. Se mancano elementi di fatto rilevanti in riferimento al parametro in questione, il giudizio deve essere espresso con la formula "non vi è nulla da rilevare per quanto riguarda equilibrio e correttezza".

L'uditore giudiziario con funzioni.

Dopo l'effettiva assunzione delle funzioni e fino al momento della nomina a magistrato di tribunale, l'uditore giudiziario partecipa ad almeno tre incontri di studio organizzati dal Consiglio superiore della magistratura e a tutti gli incontri di formazione professionale organizzati in sede dal consiglio giudiziario.
Ciascun uditore giudiziario con funzioni è seguito da due magistrati collaboratori. A questi ultimi viene affidato il compito di seguire l'attività di non più di tre uditori giudiziari con funzioni. Essi assistono l'uditore giudiziario e collaborano con lui ai fini del superamento delle difficoltà e dei problemi connessi con l'inizio della professione.
Al termine di un anno dall'assegnazione delle funzioni all'uditore, i due magistrati collaboratori redigono ciascuno una relazione.  Della relazione il consiglio giudiziario tiene conto ai fini della redazione del parere previsto dall'art. 1 della legge 2 aprile 1979, n. 97.


 




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 
faccialibrodef.jpg



mod_vvisit_countervisite oggi396
mod_vvisit_counterDal 12/06/0915182354

domiciliazioniprevprof.jpg

      SCAPPO IN BRASILE...
       www.ideabrasile.it

bannerprevprof.jpg

 

cerca ancora nel sito

Ricerca personalizzata

Cerca Professionisti